Electroportal Il portale dell'elettrotecnica e dell'elettronica http://www.electroyou.it/list.php?o=FirstPublicationTime_0&f0=ObjSet_4 2019-05-11 20:21:56 1 Forma cum laude: Logica proposizionale http://www.electroportal.net/wruggeri/wiki/forma-cum-laude-logica-proposizionale-2

Bentornato, caro lettore! Dopo tanto tempo, ricominciamo queste nostre discussioni sui metodi formali e sulle loro basi teoriche: in questo articolo, proseguiremo la nostra analisi della logica proposizionale, adottando questa volta il punto di vista di un "teorico" (ma non troppo!) dei linguaggi formali, e contestualmente vedremo il problema della soddisfacibilità delle formule proposizionali, il quale rappresenta uno dei problemi più importanti nell'ambito dei metodi formali (come vedremo prossimamente) e non solo. Anzitutto, quel che faremo sarà descrivere un po' cosa sono i linguaggi formali, in modo da acquisire la terminologia e le basi teoriche che ci occorrono; a seguire, definiremo a dovere il linguaggio della logica proposizionale e accenneremo brevemente (molto brevemente!) al suo utilizzo nell'ambito delle dimostrazioni; per finire, tratteremo il problema della soddisfacibilità, ovvero la ricerca di una condizione che renda vera una certa formula, e vedremo un fondamentale algoritmo che useremo tantissimo quando parleremo effettivamente di metodi formali. Prima di iniziare, la solita premessa: non ci si aspetta che il lettore abbia particolari competenze specifiche, per cui quest'articolo tratterà i vari argomenti in modo molto semplice, facendo ricorso ove possibile a paragoni e associazioni d'idee necessariamente riduttivi, ma sperabilmente in grado di favorire la comprensione dei concetti.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-05-13 00:29:09 http://www.electroportal.net/wruggeri/wiki/forma-cum-laude-logica-proposizionale-2 webmaster@electroportal.net (Walter Ruggeri)
Byzantine Fault Tolerance: la chiave per la blockchain http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/byzantine-fault-tolerance-la-chiave-per-la-blockchain

Oggi vi presento un articolo relativo ad un problema squisitamente informatico ma di recente attualità, la Blockchain. E' stato scritto da Christopher Tozzi, un ricercatore americano noto nel settore, ma che lo affronta in modo divulgativo senza troppi tecnicismi. Ho ritenuto fosse il caso di tradurlo dall'inglese all'italiano perché la tematica è sempre più presente in molti settori, come ad esempio la logistica, la supply-chain ed il mondo fintech. Talvolta, esagerando, in alcuni mezzi di informazione, convegni e portali specializzati, la blockchain viene spacciata come la soluzione di ogni male. In realtà non è così e le sue applicazioni sono indirizzate ad alcuni casi specifici. Mi è quindi sembrato opportuno tradurre l'articolo per dare un contributo a fare chiarezza sull'argomento.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-05-03 22:16:01 http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/byzantine-fault-tolerance-la-chiave-per-la-blockchain webmaster@electroportal.net (Marco Dal Prà)
Alimentatore stabilizzato regolabile "ibrido" 1.3-35 V, 3 A http://www.electroportal.net/rodolfok/wiki/alimentatore-variabile-1-3-36v-ibrido

Alimentatore regolabile da 1.3 V a 35 V, costruito a partire da due alimentatori switching per notebook e dotato di regolazione lineare basata su LM317 e transistor PNP di potenza.

La corrente massima è di 3.25 A, limitabile in funzione della dissipazione utilizzata. Protezione da cortocircuito mediante circuito di cut-off a relé.

Il progetto è nato dall'esigenza di disporre di un alimentatore stabilizzato a tensione variabile per il mio laboratorio casalingo.

A partire da un insieme di componenti già a disposizione, ho cercato uno spunto da cui partire e individuato un circuito pubblicato dalla rivista Nuova Elettronica, al quale mi sono ispirato: si tratta del n. 172-173, lo schema è il seguente:

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-04-26 18:11:02 http://www.electroportal.net/rodolfok/wiki/alimentatore-variabile-1-3-36v-ibrido webmaster@electroportal.net (rodolfok)
Ricarica veicoli elettrici targati in autorimesse condominiali http://www.electroportal.net/bonang/wiki/ricarica-veicoli-elettrici-targati-in-autorimesse-condominiali

Quale sistema predisporre per la ricarica conduttiva dei veicoli elettrici targati in autorimesse condominiali, verificando prioritariamente se le medesime sono soggette al controllo dei VV.F. ai sensi DPR 151 del 1/8/2011?

Per fornire una risposta, la più esauriente possibile sono partito evidenziando a me stesso le esigenze primarie del condomino medio ma anche dello amministratore dello stabile, e sono giunto a definire queste necessità:

· di evitare lavori nella unità abitativa.

· evitare nuovi onerosi contratti con l’Ente Distributore.

· demandare ad un progettista iscritto all’Albo sia la progettazione impiantistica a regola d’arte che la progettazione di sicurezza antincendio e ad un installatore qualificato la realizzazione dell’impianto.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-04-15 11:40:00 http://www.electroportal.net/bonang/wiki/ricarica-veicoli-elettrici-targati-in-autorimesse-condominiali webmaster@electroportal.net (ANGELO BONFANTI)
Un esercizio con carico tra fase e fase http://www.electroportal.net/admin/wiki/un-carico-tra-fase-e-fase

Un utente è andato a ripescare nel forum un esercizio, di 10 anni fa, su un sistema trifase in cui compariva una strana potenza reattiva capacitiva assorbita da una fase in cui non c'era alcuna capacità. Ho pensato allora di riproporre quel tipo di esercizio per discuterlo con più dettagli di quanti apparissero nel topic antico. L'esercizio prevede un sistema di alimentazione trifase simmetrico, con generatori a stella senza distribuzione del neutro che alimenta un carico trifase equilibrato collegato a stella, ed un carico monofase derivato tra fase e fase. Si tratta di trovare le correnti erogate dai generatori e le potenze, attiva e reattiva, da essi erogate ed impegnate nelle fasi. Svolgeremo l'esercizio con quelle specifiche, ma anche considerando tensioni dissimmetriche e carico trifase squilibrato. Lo schema è il seguente

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-04-05 14:03:30 http://www.electroportal.net/admin/wiki/un-carico-tra-fase-e-fase webmaster@electroportal.net (Zeno Martini)
Norma CEI 64-8;V5 2019-02 (Protezione contro le sovratensioni) http://www.electroportal.net/bonang/wiki/norma-cei-64-8-v5-2019-02-protezione-contro-le-sovratensioni

Il CEI ha pubblicato la variante della Norma CEI 64-8;V5 2019-02 che è entrata in vigore dal 1/3/19 e che ha superato l'inchiesta pubblica come Progetto C. 1218 (scaduta il 31/5/2018). Questa Variante contiene la nuova Sezione 443 della Norma CEI 64-8/4, la nuova Sezione 534 della Norma CEI 64-8/5 e la nuova Sezione 722 della Norma CEI 64-8/7. La nuova Sezione 443 recepisce con modifiche la HD 60364.4-443:2016-02 mentre la Sezione 534 la HD 60364.5-534:2016-02. La new Sezione 722 (Alimentazione dei veicoli elettrici) recepisce con modifiche la Norma HD 60364-7-722:2015-02. Nel frattempo l'analoga IEC del 2015 è stata sostituita dalla IEC 60364-7-722:2018 che non è stata ancora recepita in Cenelec. Visto l'utilizzo particolare di questa Sezione verrà trattata in altri articoli/post specifici. Nelle Generalità Sez. 443 si specifica le prescrizioni per la protezione degli impianti elettrici contro le sovratensioni transitorie di origine atmosferica trasmesse attraverso la rete di distribuzione dell'energia elettrica, comprese le fulminazioni dirette sul sistema di alimentazione, e quelle contro le sovratensioni dovute a manovre.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-03-13 17:20:19 http://www.electroportal.net/bonang/wiki/norma-cei-64-8-v5-2019-02-protezione-contro-le-sovratensioni webmaster@electroportal.net (ANGELO BONFANTI)
100 giorni http://www.electroportal.net/sebago/wiki/100-giorni

Dicono così i miei alunni di quinta, mutuando il gergo da quello che un tempo fu dei militari di leva (allora si diceva “100 all’alba”), per indicare la distanza temporale che li separa dall’inizio dell’esame di stato, e anche per indicare lo spuntino (nel senso “sardo” del termine,beninteso) al quale mi invitano e al quale purtroppo, anche quest’anno, ho dovuto rinunciare. Vabbè…parliamo d’altro.

Il percorso di arrivo all’esame di stato è anche quest’anno irto di complessità. Le linee guida della riforma dell’istruzione professionale (partendo da Tremonti-Gelmini e passando da Boschi-Renzi), hanno prodotto il frutto scombiccherato di una figura professionale (quella che dovrebbe uscire dai cinque anni di corso) sospesa tra il fantascientifico e l’illusorio. Ai tre noti corsi di un tempo (tecnici di industrie Elettriche, Elettroniche,Meccaniche), che avevano almeno un’identità chiara e tentavano di dare fondamenti solidi nelle discipline guida, i maestri pensatori ministeriali hanno scelto di individuare un unico corso di Manutenzione e Assistenza Tecnica.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-03-10 22:00:59 http://www.electroportal.net/sebago/wiki/100-giorni webmaster@electroportal.net (Sebastiano Goddi)
Gruppo Elettrogeno: Parallelo o No ? http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/gruppo-elettrogeno-parallelo-o-no

Più volte mi sono trovato davanti ad un progetto di edifici che richiedono la presenza di Gruppi Elettrogeni come fonte di alimentazione di emergenza e/o riserva, ed altrettante volte mi sono chiesto se fosse il caso di progettare l'impianto di Bassa e Media Tensione con gruppi elettrogeni capaci di funzionare sia in isola che in parallelo con la rete. La questione è sia tecnica che economica, ma aggiungerei che è anche psicologica. Vediamo qualche elemento chiave.

Il mio primo gruppo elettrogeno l'ho toccato con mano che ero alle scuole medie. Mio padre a quel tempo (1980 circa) mi aveva portato in un cantiere di uno stabilimento in costruzione nel pordenonese, dove stava realizzando cabina e tutto quello che serviva. A quel tempo la cultura del gruppo elettrogeno, rigorosamente Diesel, era molto semplice : si trattava di macchine nate esclusivamente per funzionare in mancanza della tensione di rete o comunque in una situazione di emergenza, e quindi "in isola". Rigorosa era la presenza anche della coppia di interruttori BT, "Rete" e "Gruppo" interbloccati sia elettricamente che meccanicamente, per escludere qualunque remota possibilità di parallelare il generatore con la rete. A quel tempo il parallelo era difficilmente immaginabile dell'impiantista medio, era visto come una manovra molto complessa, inoltre richiedeva dispositivi di controllo/regolazione che praticamente non conosceva nessuno. Cose che rasentavano la mitologia e che potevano permettersi solo colossi come ENEL o FIAT!

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-03-03 00:26:05 http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/gruppo-elettrogeno-parallelo-o-no webmaster@electroportal.net (Marco Dal Prà)
MTBF, calcolo del tempo medio prima di un guasto. http://www.electroportal.net/mario_maggi/wiki/mtbf-calcolo-del-tempo-medio-prima-di-un-guasto

L’acronimo MTBF - Mean Time Between Failures - si riferisce ad un numero che di fatto fornisce un indice di affidabilità di un certo circuito elettronico o apparecchiatura completa.

Si tratta di un numero che può risultare molto difficile da calcolare, e che talvolta dà una indicazione fuorviante, se considerato a se stante.

La probabilità che un’apparecchiatura svolga per un certo tempo la funzione per la quale è stato progettato si chiama affidabilità. Un buon valore di MTBF ed una lunga probabilità di vita di un’apparecchiatura aiutano il venditore della stessa a convincere più clienti all’acquisto.

Più di 50 anni fa è stata pubblicata negli USA la norma militare MIL-HDBK-217 che ha definito per la prima volta una metodologia standardizzata per misurare l'affidabilità, la stessa usata dai militari statunitensi. All’interno di questa norma sono state due tipologie di calcolo, il “Parts Count Prediction” ed il “Parts Stress Prediction”, che considerano rispettivamente la previsione in base al numero di componenti e la previsione in base alla sollecitazione delle parti. Negli anni lo standard è stato modificato e migliorato, l’ultima versione tuttora in uso è la MIL-HDBK-217F, che è impiegata anche in molti altri settori.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-02-19 21:27:39 http://www.electroportal.net/mario_maggi/wiki/mtbf-calcolo-del-tempo-medio-prima-di-un-guasto webmaster@electroportal.net (Mario Maggi)
Illusioni ottiche con FidoCadJ, e... http://www.electroportal.net/admin/wiki/illusioni-ottiche

Non avevo uno scopo particolare quando, sette anni fa, avevo iniziato questo articolo. Era solo un modo per esercitarmi e divertirmi un po' con FidoCadJ. Sulle illusioni ottiche si trova già di tutto in internet, ed anche nel nostro sito c'è un articolo sullo stesso tema. Io ogni tanto ne ho realizzata qualcuna utilizzando, come detto, FidoCadJ. Preciso: le ho realizzate copiandole, non sono riuscito ad inventarne nemmeno una! Mi piacerebbe avere un po' di testa simile a quella di chi le inventa, ma mi debbo accontentare della mia :(. Però proprio mentre scrivevo questa premessa, mi sono detto: "Perché non incitare gli utenti di Electroyou ad inventarne qualcuna di originale?" Bene. Allora ecco l'occasione per lanciare il concorso:

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-02-04 02:24:00 http://www.electroportal.net/admin/wiki/illusioni-ottiche webmaster@electroportal.net (Zeno Martini)
Alimentatore Microset Micro 235, schema elettrico e modifica http://www.electroportal.net/rodolfok/wiki/alimentatore-microset-235-schema-elettrico-e-modifica-immagine-id-17891-name-microset235-1-jpg-immagine-id-17891-name-microset235-1-jpg-microset235-1-jpg-immagine-immagine

Tempo fa comprai in un mercatino, per soli 2€, un alimentatore Microset Micro 235 come non funzionante, che aveva semplicemente un condensatore dissaldato. Dopo averlo sistemato ne verificai il corretto funzionamento. L'alimentatore originale è quello in fig. 1, anche se non è il mio perché non l'ho fotografato prima di modificarlo e regalarlo a un amico. Rispetto a quello in mio possesso ci sono solo alcune piccole differenze nella grafica del frontale e nel colore dell'interruttore.

Prima di fare la riparazione ho cercato lo schema elettrico e non trovandolo l'ho ricavato abbastanza facilmente seguento le tracce del CS e identificando i pochi componenti. In fig. 2 lo schema elettrico originale.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-01-28 14:30:01 http://www.electroportal.net/rodolfok/wiki/alimentatore-microset-235-schema-elettrico-e-modifica-immagine-id-17891-name-microset235-1-jpg-immagine-id-17891-name-microset235-1-jpg-microset235-1-jpg-immagine-immagine webmaster@electroportal.net (rodolfok)
Esercizi random di Elettrotecnica http://www.electroportal.net/admin/wiki/esercizi-random

Un discreto numero di utenti di Electroyou è costituito da studenti, i quali spesso chiedono aiuto per la risoluzione di esercizi. Generalmente sono svolti nel forum, preferibilmente con una interazione didattica tra l'esperto o gli esperti disponibili e lo studente. Pensavo, tempo fa, quando mi illudevo ancora che questo sito fosse apprezzato per il suo intento formativo, di raccoglierli ed organizzarli in modo da poter essere parte di un testo di Elettrotecnica di base, generato proprio dalla mia attività internettiana. Poi le cose vanno diversamente da come si sogna, sia perché l'impresa presenta obiettive difficoltà, sia perché intervengono fattori esterni che rallentano, se non fermano, lo sviluppo del sito, sia perché molti legami instauratisi si sfaldano e c'è sempre chi arriva ad insegnarti cosa fare e come farlo, liquefacendo la passione originaria, ma fondamentalmente perché manca la determinazione necessaria, e probabilmente anche la capacità per portarla a termine. Beh, insomma, tutta la pappardella iniziale vuol essere una premessa (magari con un messaggio subliminale) per giustificare il titolo di questo articolo in cui riporto alcuni degli esercizi raccolti dal forum.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-01-26 19:25:55 http://www.electroportal.net/admin/wiki/esercizi-random webmaster@electroportal.net (Zeno Martini)
E-CAT, resa dei conti. http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/e-cat-resa-dei-conti

[AGGIORNATO] Il prossimo 31 Gennaio il discusso dispositivo E-Cat di Andrea Rossi verrà messo in streaming per far vedere in diretta la produzione di calore ed il relativo rendimento. Ricordo che l'inventore asserisce che il suo dispositivo produce energia in base ad una reazione nucleare fredda (nel gergo LENR), ma tale fenomeno è ancora tutto da dimostrare. Il dispositivo in questione sarebbe posizionato in una azienda di Miami (Florida, Stati Uniti) dove, a dire di Rsssi, sta funzionando da Novembre 2018 per produrre calore ad uso industriale. Peccato che come al solito non si sappia nulla dell'azienda utilizzatrice.

Il "E-CAT SK", così si chiama il reattore della Leonardo Corporation, l'azienda che Rossi ha fondato negli Stati Uniti per svilupparlo, avrebbe una potenza nominale di 27kW, pertanto similare ad una caldaia per il riscaldamento domestico.

[...]

Continua a leggere

]]>
2019-01-20 19:29:27 http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/e-cat-resa-dei-conti webmaster@electroportal.net (Marco Dal Prà)
DIY Reflow Oven http://www.electroportal.net/marioursino/wiki/diy-reflow-oven

In questo articolo parlerò della trasformazione di un forno da 35 € in un forno per saldatura reflow, ossia quel tipo di saldatura che tramite uno stencil e della pasta saldante permette di ottenere PCB assemblati di qualità.

Citando Wikipedia:

"La saldatura per rifusione è un processo in cui viene utilizzata una pasta saldante (una miscela di stagno in polvere e flussante) per fissare temporaneamente uno o più componenti elettrici ai loro punti di contatto, dopo di che l'intero assemblaggio viene sottoposto a calore controllato, che fonde la lega e salda permanentemente i componenti. La fusione può essere completata in appositi forni, utilizzando lampade ad infrarossi oppure con saldatori ad aria calda, lavorando singolarmente ogni componente."

[...]

Continua a leggere

]]>
2018-12-21 12:04:40 http://www.electroportal.net/marioursino/wiki/diy-reflow-oven webmaster@electroportal.net (Mario Ursino)
Cenni sulle scariche elettrostatiche http://www.electroportal.net/iosolo35/wiki/cenni-di-elettrostatica

Con questo articolo desidero porre l’attenzione sugli effetti derivati dalla scarica elettrostatica e definire delle misure di protezione atte a garantire la sicurezza delle persone. Il fenomeno della generazione di cariche ed il conseguente effetto delle scariche elettrostatiche (ESD Electro Static Discharge)è conosciuto da sempre. Soprattutto nel settore industriale (chimica, alimentare, farmaceutica e tessile) generava (e può generare tuttora)degli effetti a volte devastanti: - innesco di un potenziale esplosivo, - scossa elettrica che provoca lesioni, - movimento involontario della persona con conseguente infortunio. Inoltre, l’elettricità statica introduce problemi operativi durante i processi di fabbricazione e trattamento,per es. provocando l’adesione di un oggetto all’altro o attirando la polvere.

[...]

Continua a leggere

]]>
2018-12-17 16:19:40 http://www.electroportal.net/iosolo35/wiki/cenni-di-elettrostatica webmaster@electroportal.net (franco zecchini)
Una piccola storia personale http://www.electroportal.net/edmonddantes/wiki/una-piccola-storia-personale

Seguo ElectroYou da molti anni, da prima della mia data di iscrizione risalente al 2009. All'inizio non esisteva il forum e leggevo le prime domande-risposte a casa di un mio compagno di scuola, dopo lo studio pomeridiano, archiviando gli articoli più interessanti e che probabilmente conservo ancora in uno dei miei hard disk. Non ero ancora maggiorenne.

admin per me è stato come un professore; inconsapevolmente mi ha spronato a studiare e a capire questa disciplina antica, ma sempre attuale: l'elettrotecnica. Ho sempre avuto la passione per l'elettricità e la fisica, fin da bambino. Ricordo che una sera, avrò avuto circa 8 anni, giocavo con un palloncino leggerissimo e lo facevo svolazzare sopra un lampadario da tavolo con una bella lampadina ad incandescenza sporca ed inquinante. I miei libri di scuola elementare erano quasi in bianco e nero e stranamente contenevano anche paragrafi con parole scritte; sembra assurdo, lo so. Grazie a questi libri e ad una enciclopedia per ragazzi che avevamo in casa riuscii a comprendere quasi correttamente lo strano movimento del mio palloncino. Ma questa è un'altra storia.

[...]

Continua a leggere

]]>
2018-12-16 13:02:30 http://www.electroportal.net/edmonddantes/wiki/una-piccola-storia-personale webmaster@electroportal.net (Zeno Martini) webmaster@electroportal.net (Edmond Dantes)
In Corea una Microgrid su Blockchain http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/in-corea-una-microgrid-su-blockchain

Korea Electric Power Corporation (KEPCO), la più grande società di servizi energetici della Corea del Sud, ha annunciato che sta portando avanti un piano per lo sviluppo di una microgrid basata su blockchain chiamata "Future Micro Grid".

Rivelando le informazioni in un annuncio pubblicato sul suo sito web il 18 novembre, Kim Jong-gap, presidente e CEO di KEPCO, ha dichiarato che la proposta "KEPCO Open MG" creerà una "comunità open energy" che riunirà elementi della tecnologia microgrid esistente con un'implementazione blockchain.

Secondo KEPCO, le precedenti configurazioni di microgrid costituite da piccoli impianti fotovoltaici, turbine eoliche e dispositivi di accumulo di energia avevano difficoltà a fornire energia stabile agli utenti finali, ma questo problema è stato potenzialmente risolto con l'uso di una pila a combustibile come fonte di energia di KEPCO Open MG.

[...]

Continua a leggere

]]>
2018-11-21 22:16:39 http://www.electroportal.net/m_dalpra/wiki/in-corea-una-microgrid-su-blockchain webmaster@electroportal.net (Marco Dal Prà)
Programmazione orientata agli aspetti: un esempio in C# http://www.electroportal.net/boiler/wiki/programmazione-orientata-agli-aspetti-in-c

No, non è un errore di battitura. Ho proprio scritto aspetti. La programmazione orientata agli aspetti (AOP, aspect oriented programming) è un paradigma di programmazione che completa (meglio, estende) la programmazione orientata agli oggetti, semplificando certe operazioni.

Di solito inizio a scrivere un articolo, poi lo metto in stand-by per mancanza di tempo e il tutto si trascina per mesi. Questo sarà un articolo molto breve per ovviare a questo problema. Dovesse esserci interesse posso scriverne una continuazione. Per capire di cosa stiamo parlando è necessaria un'infarinatura di base di programmazione orientata agli oggetti e conoscenze di C#. A causa di un problema con la formattazione degli articolo del quale non sono ancora venuto a capo (https://www.electroyou.it/forum/viewtopic.php?f=5&t=75667), il sorgente è in forma di screeenshot e non come testo. [...]

Continua a leggere

]]>
2018-11-12 13:17:19 http://www.electroportal.net/boiler/wiki/programmazione-orientata-agli-aspetti-in-c webmaster@electroportal.net (boiler)
Metodi di produzione di circuiti stampati a confronto!! by AT Lab http://www.electroportal.net/aletox/wiki/metodi-di-produzione-dei-circuiti-stampati-a-confronto

In questo articolo cerco di dare una visione dei possibili metodi per la produzione di circuiti elettronici stampati a livello amatoriale, affrontando i possibili aspetti che caratterizzano le diverse procedure. Prenderò in esame la produzione di PCB tramite tecnica di fotoincisione, di fresatura con macchina mini-CNC ed infine l'acquisto tramite siti specializzati. Inoltre, per completezza, verranno considerati i metodi che prevedono l’utilizzo di schede millefori e, similmente alla tecnica di fotoincisione, la procedura Press&Peel.

Cercherò di dare delle nozioni derivate delle esperienze che ho avuto con le diverse tecniche. L’idea è quella di dare un giudizio (sicuramente opinabile) per ogni aspetto valutato; se secondo voi sono da valutarsi altri aspetti sarò lieto di leggere le vostre opinioni scritte nei commenti.

[...]

Continua a leggere

]]>
2018-10-28 16:31:34 http://www.electroportal.net/aletox/wiki/metodi-di-produzione-dei-circuiti-stampati-a-confronto webmaster@electroportal.net (Ale Torrisi)
UART TX... versione corretta! http://www.electroportal.net/dadduni/wiki/uart-tx-versione-corretta

Questo articoletto è una naturale prosecuzione del procedente presente sul mio blog. L'avevo già detto nel precedente: non ho tutte le competenze necessarie e l'esperienza adatta e infatti ho fatto una marea di errori. Tutto sommato funzionava anche ma fortunatamente Boiler (che non rigrazierò mai abbastanza) ha sottolineato gli errori e le criticità e mi ha dato modo di studiare vari aspetti che non avevo neanche preso in considerazione. Questa è una distorsione piuttosto comune in cui si casca, e io ci sono finito con mani e piedi alla grande: "non si sa quel che non si sa". Ho così deciso (previa conferma di Boiler) di scrivere una specie di errata corrige in cui riporto le spiegazioni che lui ha dato, e fare un confronto tra il codice "vecchio" e quello corretto, confrontando anche i circuiti risultati che vengono fuori dai due codici.Disclaimer: Non prendete quello che scrivo come farina del mio sacco: non sto dando spiegazioni a nessuno perchè non ne sono capace. Ho solo attinto da fonti diverse guidato da un utente infinitamente più esperto di me. Scrivo solo per correggere il tiro e magari far uscire una conversazione altrettanto interessante come la prima, lo faccio solo per imparare e non per insegnare. Se imparate da me imparate male: non vi conviene!End Disclaimer

[...]

Continua a leggere

]]>
2018-10-25 18:42:35 http://www.electroportal.net/dadduni/wiki/uart-tx-versione-corretta webmaster@electroportal.net (dadduni)